Solana, al Ces di Las Vegas svelato l’ultimo esemplare di bambola-robot

solana robot

Helen Driscoll aveva stabilito una data, ovvero il 2070, per un momento molto importante dell’umanità. Ovvero quello in cui gli uomini inizieranno a ritenere che le relazioni fisiche siano del tutto primitive, classificandole come una tra le varie alternative per poter sfogare i propri istinti in ambito sessuale.

Solana e la nuova sessualità

La psicologa della sessualità e delle relazioni che lavora presso l’università di Sunderland non aveva, però, fatto i conti con i robot. Insomma, nel futuro ci sarà certamente la realtà virtuale a rappresentare uno sfogo per gli impulsi sessuali, ma stiamo per entrare nell’era dei robot del sesso, con tutti i pro e i contro del caso.

La novità da Las Vegas: ecco Solana

L’ultima edizione del Ces di Las Vegas ha portato in dote proprio anche un robot-donna che si propone per tali scopi. Prende il nome di Solana, ovvero la nuova creazione che è nata dall’idea di Matthew McMullen, ovvero uno dei più importanti esponenti del progetto di sviluppo delle real doll, ovvero le bambole umanoidi di ultima generazione.

Le bambole robot e la novità Solana

Queste bambole robot, quindi, possono contare su tutta una serie di caratteristiche che le rendono a dir poco simili alle donne reali. E la produzione è partita addirittura nel 1997. McMullen è il nome attorno a cui girano tante società. Real Doll, ma anche RealBotix e la Abyss Creations di San Marcos, in terra californiana.

Il business intorno a questi robot

Tra le varie aziende che cooperano troviamo anche la Animagnetic, che si occupa del sistema tecnologico che sta alla base della testa dei robot. E sono tante le richieste anche di poter costruire delle bambole-robot sosia di tanti personaggi famosi, come ad esempio le attrici preferiti. Altri, invece, chiedono delle compagne “su misura”.

Solana e PornHub

Un’industria, quella del sesso ad elevata tecnologia, che può già vantare un giro di affari veramente pazzesco, che fattura ben più di 30 miliardi di dollari ogni anno. La maggior parte è legata alla vendita di gadget e di sexy toys, come ad esempio l’ultima novità proposta da PornHub, ma si pensa che l’era dei robot possa alzare incredibilmente tali ricavi.

Solana e le bambole all’avanguardia

Al giorno d’oggi sul web si possono acquistare delle bambole che sono certamente all’avanguardia e si possono addirittura personalizzare. Nessun tipo di interazione, però. Questo potrebbe cambiare a breve, con il lancio dei sex robot veri e propri, che avranno la capacità di muoversi e con cui si potrà anche instaurare un dialogo. Sembra pazzesco, ma Solana è solamente un esempio di quello che ci attenderà nei prossimi anni.

Commenti

commento