Astinenza sessuale, come cambia il corpo dopo tanto tempo senza sesso

sesso e odori

Non tutti sanno che il corpo umano reagisce in maniera differenza alle varie situazioni ed eventi che si susseguono, anche in relazione al sesso. Ebbene, sembra proprio che l’astinenza sessuale possa scatenare delle reazioni ben precise nel corpo umano, che cambia dopo un lungo periodo in cui non si fa sesso.

Astinenza sessuale, effetti ben precisi sul corpo

L’attività sessuale, come tutti sanno, ha un effetto ben preciso sullo stato d’animo, ma anche sulla longevità. Spesso e volentieri, però, può capitare di affrontare dei periodi in cui, per numerose motivazioni, di non fare sesso per tanti periodi e il corpo umano cambia di conseguenza.

Cosa può capitare

Nel caso in cui manchi, ad esempio, il partner, oppure per qualsiasi altra scelta si rimane single, allora può capitare anche di perdere il desiderio sessuale, oppure riscontrare un incremento della libido. Tutto questo ha un legame molto forte con l’età, ma anche con lo stato di salute, le precedenti attività sessuali.

La componente mentale nel sesso

Infatti, il sesso viene sempre inteso come un piacere fisico, ma è bene sottolineare come sia caratterizzato anche da una notevole componente mentale. Quindi, quando si verifica un rapporto sessuale, il contatto tra i due corpi porta alla diffusione di ossitocina, quello che è stato ribattezzato ormone del benessere. Il sesso, inoltre, può contribuire al miglioramento dell’umore rilasciando le endorfine. Di conseguenza, senza di esso, ci si potrebbe sentire più triste o depressi.

Menopausa e dolori vaginali

In tutte le donne, invece, che sono da poco entrate nell’età della menopausa, ecco che c’è anche un altro problema connesso all’astinenza. Ovvero, le parete vaginali possono diventare molto più deboli, visto che manca la continuità di una penetrazione vaginale. Quando la frequenza dei rapporti sessuali scende, si può avvertire più dolore nel fare sesso.

Il legame tra sesso e stress

Anche lo stress è una delle varie conseguenze che insorgono nel momento in cui per diverso tempo non si svolge attività sessuale. Diverse ricerche scientifiche, infatti, hanno messo in evidenza un’associazione tra una tendenza a fare più spesso e le persone che risentono in misura minore dello stress.

Una ricerca scozzese

Se nel caso concreto, però, si avesse capito che il sesso rappresenta un vero e proprio antistress, ecco che non farlo per lungo tempo potrebbe causare un incremento dei livelli di stress. Un’indagine svolta in Scozia ha messo in evidenza anche come la pressione arteriosa allo stress fosse più bassa tra le persone con frequenti rapporti sessuali e più alta in quelle che stavano vivendo un periodo di astinenza.

Commenti

commento