Sesso dopo i 30 anni: anche la scienza dice che è meglio…

Sono davvero numerose le persone che il sesso dopo i 30 anni sia la cosa migliore che possa capitare nella vita. E sono svariate le motivazioni che stanno alla base di questo pensiero. Prima di tutto perché risulta essere decisamente più divertente, ma anche molto più consapevole e disinibito, oltre che notevolmente più collaudato.

Sesso dopo i 30 anni, cosa dice la scienza?

Ebbene, il sesso dopo i 30 anni è più bello e lo conferma anche la scienza. Insomma, si può paragonare il rapporto sessuale al buon vino, che migliora con il passare del tempo. A partire dai 30 anni in avanti, quindi, andare a letto con il partner dà molte più soddisfazioni.

Una nuova ricerca

E la conferma arriva anche da un’ultima ricerca che è stata portata avanti da parte del portale IllicitEncounters.com. Sono stati intervistati la bellezza di 828 inglesi, da cui è emerso come per il 37% delle donne e per il 34% degli uomini, l’età giusta per fare sesso si aggira intorno ai 40 anni.

Quali sono i motivi?

E la motivazione sembra essere anche piuttosto semplice da comprendere. Per la maggior parte degli intervistati, infatti, a 20 anni si fa davvero tanto sesso, ma in realtà è dai 30 in avanti che lo si inizia ad apprezzare sul serio. Le donne sono chiaramente molto più disinibite in confronto agli uomini, anche per via del fatto che denotano una maggiore sicurezza e non hanno alcuna paura a richiedere piacere al partner.

Donne meno influenzate dall’aspetto fisico

Le donne, infatti, sono molto meno influenzate dal loro aspetto fisico, così come dal giudizio estetico delle altre persone. Inoltre, hanno una conoscenza migliore del corpo maschile e sono tutto fuorché impacciate nel momento in cui sono a letto.

Tanti vantaggi anche per gli uomini

I vantaggi, come si può facilmente intuire, sono tanti anche per gli uomini. Prima di tutto per via del fatto che hanno una minore ansia da prestazione. E, tra l’altro, solamente con il passare degli anni possono veramente arrivare a godersi l’atto sessuale. Un po’ perché cala l’impulsività e anche perché sono in grado di gestirsi con maggiore consapevolezza per dare più piacere alla propria partner.

Metabolismo in stand-by, ma non il sesso…

È vero che il metabolismo dopo i 30 anni finisce in stand-by, però è altrettanto che il discorso cambia del tutto per quanto riguarda il sesso. Insomma, sotto le coperte si gode molto di più da ventenni. E sono in tanti ad ammettere che le coppie che si trovano in relazione da tanto tempo sono quelle maggiormente appagate a letto, visto che c’è una maggiore conoscenza di base e ci si lascia andare più facilmente.

Commenti

commento