Greysexuality, scopriamo cosa significa e che effetti ha

sesso dopo i 30 anni

Nel momento in cui si parla di attrazione sessuale, spesso e volentieri si fa riferimento alla greysexuality che, in poche parole, va ad integrare la zona grigia con le sfumature dell’amore. Dal punto di vista letterale, la traduzione corretta potrebbe anche essere quella di sessualità della zona grigia.

In realtà, però, il tema è decisamente più ampio, dal momento che l’argomento della sessualità e dell’attrazione sessuale si presta ad un gran numero di sfumature e non è così semplice come può sembrare. Parlarne, però, dà certamente una grande mano a comprendere meglio tutto quello che riguarda il mondo delle relazioni e chiaramente dell’intimità.

Greysexuality, un argomento che sta emergendo negli ultimi anni

Nel corso degli ultimi anni, si sta diffondendo la convinzione che, in amore, non c’è bisogno di alcun tipo di etichette. Stesso discorso per quanto riguarda l’ambito sessuale, dove ognuno ha la piena libertà di scegliere con chi finire sotto le lenzuola. Il futuro, quindi, della sessualità, è fatto di una terminologia completamente rinnovata e sconosciuta ancora ai più.

La parola greysexuality, come è stata definita da parte di Healthline, si riferisce a tutte quelle persone che sperimentano un’attrazione sessuale davvero molto di rado, oppure con un’intensità nettamente ridotta ai minimi termini. È chiaro che l’attrazione sessuale è diversa dalla libido. La prima, infatti, è strettamente legata alla persona che si ha al proprio fianco, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno desiderio dal punto di vista sessuale.

Tutti coloro che sono greysexual potrebbero anche denotare una notevole libido, mentre avere un’attrazione sessuale particolarmente bassa o, in ogni caso, non costante. Tutto questo non vuol dire assolutamente che manchi un sentimento d’amore o che il sentimento non sia vero. Affatto, e spesso tale situazione non è legata a traumi che sono successi in passato o al rifiuto di un rapporto romantico.

In poche parole, per chi si può definire greysexual, il desiderio sessuale verso la persona che si ha al proprio fianco non è un aspetto che è fondamentale in una relazione. Insomma, non è obbligatorio trovarsi insieme sotto le coperte per fare del buon sesso.

I greysexual sono assolutamente consapevoli dell’importanza di fare sesso, ma semplicemente non lo considerano un valore fondamentale in una relazione. E il sentimento non diminuisce assolutamente se si va meno a letto insieme. Ed ecco che il fraintendimento, spesso e volentieri, è proprio dietro l’angolo: il classico sesso senza amore, con i greysexual, è realtà.

Commenti

commento