Contraccettivi orali, ecco quali sono quelli scelti più spesso dalle donne!

pillola-anticoncezionale-maschile-come-funziona
Immagini: iStock Photos

I contraccettivi orali sono, senza ombra di dubbio, quelli che vengono maggiormente impiegati da parte delle persone di sesso femminile. Quello che ormai è sulla “bocca di tutti” è certamente la pillola, che si assume proprio per via orale e può essere presa quotidianamente alla medesima ora.

Contraccettivi orali, la pillola domina

La pillola si caratterizza per avere una specifica formazione mista di ormoni e ha come scopo principale quello di andare a bloccare l’ovulazione. Al giorno d’oggi possiamo trovare due categorie di contraccettivi orali di questo tipo, ovvero la minipillola e la pillola estroprogestinica.

La pillola estroprogestinica

Quella che viene chiamata pillola estroprogestinica si caratterizza proprio per una composizione distribuita tra progestinici ed estrogeni. L’obiettivo è quello di provvedere all’inibizione della fecondazione dell’ovulo, così come del suo impianto. L’assunzione si deve protrarre per un periodo di tempo pari a 21 giorni. Successivamente bisogna sospenderlo per sette giorni, periodo in cui insorgono le mestruazioni.

La più alta percentuale di efficacia

Al giorno d’oggi, è proprio la pillola estroprogestinica quella che viene ritenuta maggiormente efficace e sicura. Senza dimenticare come riesca a garantire anche altri aspetti positivi. Ad esempio, permette di diminuire il pericolo di cancro alle ovaie piuttosto che lo sviluppo di patologie che vanno a colpire la tiroide.

Le controindicazioni

La pillola estroprogestinica, però, presenta anche delle controindicazioni. Ad esempio, non possono proprio assumerla tutte coloro che hanno il vizio del fumo, così come tutte quelle donne che presentano spesso problemi di ipertensione. Infatti, tale pillola svolge la sua azione direttamente sulla pressione arteriosa e, quindi, va a causare una minor velocità del metabolismo.

La minipillola

Spostando l’attenzione sulla pillola progestinica, che viene chiamata anche minipillola, bisogna mettere in evidenza come al suo interno ci sia solo ed esclusivamente del progesterone. Inoltre, svolge la sua attività direttamente sul muco che si trova all’interno della cervice uterina. L’obiettivo, in questo caso, è quello di andare ad evitare che l’ovulo che è stato oggetto di fecondazione possa impiantarsi.

Quando non deve essere assunta

L’assunzione della minipillola si verifica senza alcun tipo di interruzione, ma è importante che avvenga sempre alla medesima ora. Bisogna anche considerare come non abbia alcun effetto sia sul pH vaginale che sulla pressione arteriosa. Inoltre, ci sono dei casi in cui può non produrre i suoi tipici effetti. Diventa inefficace, infatti, quando la paziente soffre di diarrea piuttosto che di vomito. Non solo, ma anche quando la sua assunzione avviene contemporaneamente con altri tipi di trattamenti medicinali.

Commenti

commento