Bisogno di sesso, è vero che gli uomini ce l’hanno più delle donne?

sesso in cucina

Si parla spesso e volentieri del bisogno di sesso che pende come un macigno sulla testa di ogni uomo. Insomma, secondo i più diffusi luoghi comuni, spesso e volentieri, tanti uomini sono soliti pensare solo ed esclusivmaente al sesso e hanno delle esigenze differenti da questo punto di vista in confronto alle donne. In realtà, però, si tratta solo di un altro mito da sfatare.

Dando un’occhiata ai miti che sarebbero anche ora di essere sfatati, ne troviamo davvero un numero clamoroso. È bene sottolineare come, nella gran parte dei casi, si tratta semplicemente di dicerie che si sono diffuse, senza però avere alcun tipo di sostegno dal punto di vista scientifico. Insomma, sono dei semplici stereotipi e basta.

Bisogno di sesso: solo degli uomini?

Quando si parla degli uomini, si pensa che siano sempre e comunque ancorati al sesso. Insomma, ci sono leggende su leggende metropolitane secondo cui gli uomini hanno un desiderio costante di fare sesso, dal momento che sarebbero stimolati da continue tempeste di carattere ormonale, mentre invece le donne non lo farebbero mai se non quando sono coinvolte.

Ci sono diverse motivazioni per cui la sessualità viene vissuta senza alcun tipo di logica. Il desiderio sessuale, probabilmente per via del fatto che viene stimolato dalla massa testosteronica, pare proprio che riguarda in maggior misura gli uomini. E i luoghi comuni sono infiniti in merito a quest’ambito, al punto tale che pare che le donne abbiano sempre il mal di testa e vogliano fare sesso poco di frequente, mentre gli uomini siano concentrati esclusivamente su quello.

In realtà, differenze dal punto di vista sessuale, sotto questo aspetto, tra uomini e donne, non ce ne sono a tutti gli effetti. La risposta in ambito sessuale non è in alcun modo legata al genere, quanto piuttosto alle condizioni di salute in cui vertono i due partner, se sono innamorati e o meno, se ci sono in atto delle problematiche dal punto di vista sessuale e dal livello di empatia che c’è tra loro, ovviamente dal punto di vista sessuale.

La principale differenza che intercorre tra la sessualità maschile e quella femminile non è, in realtà, legata al numero di rapporti sessuali, quanto piuttosto alle modalità con cui si svolge il percorso. Giusto per fare un esempio, gli uomini presentano una sensibilità più alta nei confronti dei vari stimoli visivi, mentre le donne hanno una sensibilità maggiore rispetto agli stimoli uditivi.

Commenti

commento